Breadcrumb

4/29/21 8:56 AM

b-supply e casi d'uso della blockchain nella filiera agroalimentare

La Blockchain può essere definita come un database di dati condiviso. Un archivio distribuito, decentralizzato, trasparente e criptato sulla base di specifiche regole, in cui i partecipanti sono al corrente di tutto ciò che accade in ogni fase della transazione. L’impatto di questa tecnologia nel settore agrifood potrebbe essere dirompente, dando un valore aggiunto anche alle specialità alimentari del nostro territorio.

Ne parleremo il prossimo 05 Maggio a partire dalle ore 15.30 durante il webinar organizzato dal PID – Punto Impresa Digitale della Camera di commercio di Reggio Emilia in collaborazione con Fondazione REI e Clust-ER Innovate.

Tratteremo il tema con esempi concreti e la spiegazione tecnica del prodotto b-supply. Questa soluzione utilizza la blockchain per certificare i processi produttivi con l’ausilio degli Smart Contract.
Con b-supply si può controllare la qualità dei prodotti e l'autenticità dell'intera filiera produttiva, limitando così i rischi di contraffazione e garantendo la correttezza dei processi produttivi dall'origine della materia prima fino ad arrivare al prodotto a scaffale.
Inoltre con b-supply le aziende possono:

  • documentare in maniera trasparente e irreversibile ogni evento rilevante per la produzione, usando in modo facile e intuitivo uno smartphone o un tablet;
  • permettere a laboratori e professionisti di asseverare la produzione, dando prova della loro identità e delle loro certificazioni;
  • integrare registrazioni manuali e registrazioni automatiche, fatte da dispositivi IoT (Internet of Things) che sono sempre più diffusi;
  • tenere traccia delle quantità prodotte, in modo che queste non possano essere aumentate introducendo prodotti di origine non certificata;
  • dare evidenza di tutti i passi della produzione alle autorità preposte alla verifica dei disciplinari;
  • permettere ai rivenditori e ai consumatori finali di conoscere la storia dei prodotti acquistati, dal campo sino al consumo, usando un’app.

Invitiamo dunque chiunque fosse interessato a partecipare al webinar, a registrarci gratuitamente attraverso QUESTO LINK.

Di seguito potete consultare il programma completo:

  • 15.30 Saluti istituzionali ed introduzione al webinar - Claudia Bartoli - Camera di commercio di Reggio Emilia, Andrea Parmeggiani – Fondazione REI
  • Blockchain principi ed applicabilità - Mirco Marchetti – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  • Progetto Smartchain per la filiera agroalimentare: l'esperienza Carpigiani - Università degli Studi di Ferrara e Carpigiani Group
  • Blockchain per la tracciabilità alimentare - Marco Di Francesco - Net Service S.p.A.
  • 16.30 Sessione Q&A - Moderatore: Prof. Massimo Carnevali - Clust-ER Innovate
Visualizza In Questa Lingua Italiano

Related news

Related Assets

thumbnail

Lepida insieme ad Etherna muove il primo passo verso l’applicazione delle tecnologie di registro distribuito.